BlogRead the Latest News

 

C'è un momento, nella carriera di un atleta, in cui ci si ferma a riflettere sugli obiettivi e sul proprio futuro. Spesso questo momento arriva subito dopo aver ottenuto tutti gli obiettivi che ci si era prefissati.

IMG 9845 bis

 

Le ultime tre stagioni mi hanno "regalato" i successi più grandi. Sfide apparentemente impossibili, competizioni che, fino a qualche tempo fa erano poco più di un sogno, sono entrate nel mio personalissimo palmares. L'ultimo, in ordine temporale, alla Ultracycling 3 Confini, mi ha portato ad alcune riflessioni importanti. "Dove voglio arrivare? Quali saranno i prossimi obiettivi? Credi che collezionare successi possa placare la tua fame agonistica?" . Questi sono solo alcuni degli interrogativi che mi sono posto durante le 23 ore della sfida friulana, su e giù per le Alpi Carniche. Contemporaneamente ho sentito dentro di me la spinta per "tornare alle origini". Ricordo ancora gli anni dell'adolescenza in cui, per essere felice, mi bastava prendere una cartina, caricare le mappe nella mia personalissima memoria (non esistevano GPS, navigatori nè diavolerie varie). Il 2016 mi ha portato ad attraversare le strade artiche più difficili: Norvegia ed Islanda nel cuore dell'inverno sono state due delle avventure più belle che io potessi realizzare. In contemporanea, però, ho abbandonato un pò gli schemi di allenamento tradizionali. Fedele ai programmi di coach Vedana, però, ho inserito allenamenti di fantasia. Ogni qualvolta ne ho avuto la possibilità ho preso lo zaino (talvolta senza neanche il minimo preavviso) e sono partito stabilendo solo il punto di partenza e quello di arrivo. Ho riscoperto il piacere di pedalare per il puro gusto di farlo, senza guardare i watt, le pulsazioni o la "prestazione". Ho attraversato in lungo la nostra nazione (e ancora molto c'è da vedere in sella alla mia bici), scoprendo il piacere di un tramonto sul Lago di Garda, l'aria frizzantina scendendo da un passo dolomitico o il piacere di una picchiata su una delle tante coste che adornano il nostro Paese. E allora cosa succede ora? Succede che a poche settimane dall'ultimo impegno agonistico dell'anno, ma soprattutto a un mese e mezzo dall'avventura piu estrema che potrò realizzare (dai Pirenei alla cima del Passo dello Stelvio, attraverso Alpi francesi, italiane e svizzere, circa 2000 chilometri e oltre 40 mila metri di dislivello), il bisogno di chiudere i miei pensieri e le riflessioni sul mio futuro agonistico, mi porterà ad attraversare nuovamente lo stivale in sella alla mia bici da corsa. Le prossime due settimane sarò in quota, per un training camp d'altura importante ed allora perchè non sfruttare l'occasione per attraversare l'Italia e giungere sulle Alpi in sella alla mia bici da corsa? 3 giorni di pedalate senza alcuna velleità,solo uno zainetto, lo stretto necessario e qualche "punto di interesse" segnato sulla cartina. Luoghi da vedere in sella alla mia bici da corsa. Io, "lei" e un amore che ormai mi accompagna da oltre 20 anni. Il bello di avere un fisico (ed una mente) allenato alle lunghe distanze è anche questo: la possibilità di coprire tragitti importanti nel minor tempo possibile. Alcuni lo chiamano "Cicloturismo", altri "Ultracycling" ma, in realtà, nessuna di queste definizioni potrebbe racchiudere ciò che è realmente. Un profondo atto d'amore verso la mia passione piu grande, attraverso uno dei paesi più incredibili che si possano visitare, la nostra tanto discussa "Italia". Da domani, e per i successivi giorni, mi ritroverete in giro sulle "vostre strade". Non ho un percorso preciso ma, come in ogni avventura che si rispetti, una meta da raggiungere lassù tra le Alpi. Ed allora non posso che dirvi "seguitemi" perchè cercherò di farvi vivere e sognare la straordinaria bellezza di un viaggio in sella alla propria bici da corsa.

 

Next challenge - La prossima sfidaItaly Unlimited

20.09.2017 - 14:00 o'clock

Countdown
expired


Since



Site Search

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella "Cookie Policy". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "Cookie Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.